Il raddoppio è una strategia vincente?

Il gioco “al raddoppio” è uno dei sistemi più longevi ed utilizzato nel mondo del betting. Nato come metodo per “sbancare” alla roulette, motivo per cui questo particolare tipo di money management è così in voga, è molto semplice: funziona! Giocando al raddoppio su un esito che abbia un ragionevole possibilità di verificarsi, le possibilità che voi possiate perdere nel lungo periodo sono pressoché nulle! Ovviamente, anche questo sistema ha i suoi svantaggi, e la totalità del vostro capitale finirebbe col volatilizzarsi nel momento in cui la sfortuna dovesse farvi perdere troppe puntante consecutivamente. Ciò nonostante, se volete farvi un’idea di quanto questo sistema poggi su solidi basi matematiche, potete semplicemente recarvi in un qualsiasi casinò e cominciare a giocare alla roulette con questo sistema: in men che non si dica, verrete “invitati” ad allontanarvi dal tavolo, da gentiluomini poco intenzionati a discutere.

Un esempio pratico del raddoppio

Il metodo è davvero molto semplice: si tratta di selezionare un certo tipo di evento, come ad esempio il pareggio di una certa squadra, e continuare a scommettere sull’uscita di questo esito, raddoppiando la posta ad ogni errore. Supponiamo ad esempio di voler giocare “a raddoppio” sul pareggio della Juventus. Ora, a prescindere dalla partita in questione, un pareggio viene quotato almeno a 3, e solo raramente le quotazioni scendono al di sotto di questa soglia. Quando poi il bookmaker decide di remunerare questa scommessa meno di 2,75 volte la posta, è probabile che lo faccia per il rischio di un pareggio deciso a tavolino, cosa che ad esempio può capitare nelle ultime giornate di campionato fra squadre che hanno tutto da perdere e nulla da guadagnare.

La nostra prima scommessa sarà, per esempio, di 10 euro. Supponendo una quota che non si distanzi dal 3 in caso di un pareggio la vincita sarà di 30 euro, con un guadagno netto di 20. Nel caso in cui invece la partita non dovesse regalarci un pareggio, ci sarebbe solamente da puntare nuovamente su questo esito alla prossima gara, ma raddoppiando la posta. Ora, in questo caso, qualora uscisse un pareggio la nostra vincita sarebbe di 60 euro, con un profitto netto di 30 visti i 10 della prima scommessa infruttuosa ed i 20 della seconda. Insomma, il metodo è davvero essenziale. Con una quota ipoteticamente fissa a 3 (in realtà, il sistema tende a pagare di più, questo perché di solito le quotazioni sono più alte di questa soglia), e partendo con una scommessa di 10 euro, ne guadagneremmo 20 in caso di vittoria alla prima scommessa, 30 alla seconda, 50 alla terza, 90 alla quarta, e così via.

Una strada sicura per la ricchezza?

Ovviamente, la risposta a questa domanda è no. Questo sistema, che è conosciuto con il nome di martingala, presenta un grande svantaggio: per poter vincere in maniera sistematica, bisognerebbe poter disporre di un capitale infinito. La cosa, ovviamente non è fattibile. Pensate ad esempio a cosa accadrebbe se si sbagliassero 9 puntate di fila: al 10 tentativo, il sistema vorrebbe una puntata di oltre 5,000 euro! Insomma, la martingala è lontana dall’essere una strategia infallibile, quindi è bene che vi facciate i vostri conti prima di utilizzarla, sia nei casinò online che nel betting sprotivo.

Lukas

Lukas

Capo redattore

Luca è uno dei principali autori qui su Casinoble ed è entrato nel mondo del casinò grazie alla sua passione per il poker online. Inoltre, Luca è un fan accanito delle scommesse sportive. Qui su Casinoble, potrai trovare articoli realizzati da Luca in merito a: giochi con croupier dal vivo, scommesse sportive e strategie di scommessa.

Most Recent News

Ottieni le ultime informazioni