Che cos’è il Caribbean Stud Live?

Con “Caribbean Stud” si descrive una variante del poker che in Italia è anche nota come “poker caraibico”, perché è stata osservata la prima volta proprio nei Caraibi all’inizio degli anni Ottanta. La versione presente su questo sito è live perché si può giocare in diretta streaming dal vivo.
Più veloce e aggressivo del normalmente ponderato progenitore, il Caribbean Stud è fra i preferiti di chi si sta avvicinando al mondo del poker per gradi, magari i più giovani e inesperti fra gli internauti che non hanno molta pazienza e iniziano i primi passi nel mondo della strategia del gioco a cinque carte.

Le regole di base del Caribbean Stud

Nel Caribbean Stud non si gioca tutti contro tutti ma… tutti contro il mazziere. Questa figura di solito è meramente simbolica nel poker tradizionale: quando c’è, serve solo a distribuire le carte. Invece in questa variante è più simile a un banco, come succede nel Blackjack.
Ai giocatori vengono distribuite cinque carte coperte, mentre il mazziere ne deve scoprire una. Si punta prima della distribuzione delle carte e poi subito dopo questa fase. Dopo la seconda puntata il mazziere scopre tutte le sue: se ha assi, re o una coppia, allora si può proseguire il gioco.

Le strategie di base del Caribbean Stud

Poiché il banco passa alla fase finale del gioco solo avendo almeno re o assi visibili, si consiglia sempre di rinunciare a continuare la partita se non si hanno delle carte con questo valore (o già un punto come una coppia) in mano.
Ne consegue che è sempre meglio rilanciare se si hanno coppie in mano, anche di poco valore. Ovviamente le più desiderate sono quelle di re e a salire! La strategia di gioco è in genere sempre molto semplice nel caso del Caribbean Stud, perché la carta scoperta fra quelle del mazziere aiuta i giocatori a decidere.
Caribbean Stud Poker Live

La storia del Caribbean Stud

Secondo i più è stato il giocatore di poker professionista David Sklanski a inventare questa versione del poker nei primi anni Ottanta. Lui stesso, quantomeno, si attribuisce la paternità del Caribbean Stud, anche se dichiara che inizialmente le carte scoperte nella mano del mazziere erano due e non una.
È stato poi il proprietario di un casinò di Aruba, proprio nei Caraibi, a brevettare marchio e regole come sono conosciute oggi. Pare anche che Sklanski abbia ricevuto diverse decine di milioni di dollari per il disturbo, anche se come ogni giocatore di poker che si rispetti è bravo a tacere su questo genere di cose!

Giocare a Caribbean Stud in Italia

Per la velocità delle varie mani e grazie al fatto che si può puntare progressivamente non c’è scarsità di tavoli virtuali di Caribbean Stud in Italia: come accennato in precedenza, si tratta di una versione del poker amatissima e che attira anche i più inesperti, che qui “si fanno le ossa”.
Non solo è possibile praticare il poker caraibico dal vero in casinò fisici, ma anche con appositi software, sia disponibili sui siti autorizzati Aams che scaricabili. E naturalmente c’è abbondante possibilità di giocare live, in diretta e streaming, dalla comodità del proprio computer, tablet o smartphone, visto il successo di questo tipo di gioco.

Questa pagina è disponibile anche in questi paesi

Casinoble UK Casinoble US Casinoble DE Casinoble ES Casinoble JP Casinoble IN Casinoble CA Casinoble NZ Casinoble NL Casinoble SE