Categories
blog

Le maggiori vincite del poker

Le più grandi vincite nella storia del poker

Per essere un’attività praticata seduti intorno a un tavolo, va detto che il poker regala emozioni intensissime e brividi degni del miglior thriller. Merito di regole di gioco che permettono strategie audaci, le quali si traducono in colpi di scena sorprendenti e, soprattutto, vincite milionarie.

In quanto esperti di poker, abbiamo cercato nella storia recente di questo entusiasmante gioco di carte fino a trovare le vittorie più clamorose, quelle capaci di cambiare la vita dei giocatori coinvolti, nel bene come nel male. Di seguito abbiamo elencato alcune delle più eccitanti: sognare di arrivare a questi livelli è un’eccellente motivazione per migliorarsi!

Il tocco del “mago” Esfandiari

Lo chiamano “il mago” perché questo è stato, in una carriera precedente, Antonio Esfandiari: un prestidigitatore con grande manualità che a un certo punto della professione ha deciso di donarsi anima e corpo al circuito professionistico del poker. Ad appena 40 anni, è già conosciuto per le sue vincite milionarie.

Una in particolare: durante l’edizione 2012 del torneo di Texas Hold’Em “Big One for One Drop” (ospitato all’interno delle World Series of Poker) Esfandiari si è aggiudicato il premio più alto mai assegnato come vincita a un torneo di questo gioco: ben 18 milioni 346 mila 673 dollari (scritto così fa sicuramente più scena!).

vincite di poker

Martin Jacobson, bello e impossibile

Considerato una autentica superstar del circuito pokeristico, lo svedese Martin Jacobson è uno dei protagonisti della scena europea del gambling professionistico. Nel 2014 si è aggiudicato il premio finale della World Series of Poker sconfiggendo in finale altri due nord-europei: Felix Stephensen dalla Norvegia e Jorryt van Hoof dall’Olanda.

E dire che non ci è voluto tanto per entrare nella storia: contro Stephensen, Jacobson si è aggiudicato il Main Event WSoP con una semplice coppia di dieci, che gli ha fruttato… dieci milioni di dollari. C’è della poesia nei numeri, e la parabola di Martin ne è la dimostrazione.

Daniel Colman, il silenzio come stile di vita

Normalmente i giocatori di poker professionisti amano vantarsi delle loro vincite, specie perché sono somme imponenti che possono attirare sponsor importanti. Non va così per Daniel Colman, che non ha mai voluto parlare della sua borsa più ricca: ben 15 milioni e 306 mila dollari, la seconda della storia.

Lo statunitense Colman, il più giovane di questo elenco di recordman (è nato nel 1990) se l’è aggiudicata nel 2014, ancora una volta al Big One for One Drop durante le WSoP. Ancora più impressionante è il totale del denaro guadagnato in meno di dieci anni di attività: oltre 26 milioni di dollari.