Poker online o Blackjack: quale dei due dovresti giocare? Parte 2

Blackjack e poker online. Poker online e blackjack.

Non esiste persona al mondo che non conosca questi due giochi di carte, e che non li associ in qualche modo al mondo del gioco d’azzardo. Sebbene in moltissimi paesi al mondo il gioco d’azzardo rimanga un fenomeno sostanzialmente di nicchia, la loro costante presenza in qualsiasi film o scena che tratti il mondo dei casinò, ha impresso nella mente del pubblico un’indelebile associazione fra questi giochi, ed i casinò. Nella prima parte di questa rubrica abbiamo introdotto brevemente sia il blackjack che il poker, e abbiamo cominciato ad indagare le ragioni per le quali un giocatore (specie se alle prime armi) dovrebbe scegliere uno piuttosto che l’altro. In questa seconda parte, riprendiamo da dove abbiamo concluso, raccogliendo il discorso proprio dal vantaggio della casa.

L’Edge House del poker online e del blackjack

Abbiamo già descritto cosa sia l’Edge House: è il vantaggio che il casinò conserva nei confronti di un giocatore. Quello del blackjack è molto sottile, e con le giuste strategie oscilla fra lo 0,3 e l’1%. Per quanto riguarda il poker, le percentuali non si prestano a dei calcoli tanto precisi. Come abbiamo già detto in precedenza, questo gioco non è un’attività nella quale ci si confronti direttamente con il casinò, che però trattiene comunque un 5% a pagamento del servizio. In sostanza, il poker è un gioco dove non solo il banco vince davvero sempre, ma lo fa anche prima che le carte siano servite.

Da quel punto in poi, però, il poker presenta un enorme vantaggio: abbiamo la possibilità, attraverso le nostre scelte, di influenzare le percentuali e l’esito di ogni mano. In sostanza, abbiamo la possibilità di migliorare, e le nostre strategie hanno un impatto sicuramente maggiore sulle nostre chance di vincere rispetto a quelle del blackjack. Pensaci un attimo: nel momento in cui dovessi sederti ad un tavolo con altri 9 giocatori, ci sarebbero davvero poche possibilità di ritrovarti a fronteggiare 9 player tutti più bravi di te. E visto che, come direbbe il campione di Poker Daniel Negreanu, “il poker è quell’attività dove i soldi vengono trasferiti da chi ha meno esperienza a chi ne ha di più”, imparando a scegliere bene il tavolo e studiando le strategie, puoi fare molto per influenzare le tue possibilità di vittoria.

Blackjack: un piccolo vantaggio

Sebbene il poker possa quindi sembrare la scelta più ovvia, visto il margine lasciato al giocatore per influenzare l’esito di una partita, non esiste vantaggio che non abbia i suoi downside. Nel blackjack, ad esempio, sebbene il margine sia davvero esiguo ed a chiaro vantaggio del banco, esiste un piccolo “pro”. No, non ci stiamo riferendo al conteggio delle carte, che di solito porta il giocatore ad alzare di molto le possibilità di vittoria, ma della mancanza di influenza dell’aspetto psicologico. Il blackjack, è un mero gioco di memorizzazione delle strategie, e non richiede né creatività né nervi saldi sotto stress. Lo sforzo del giocatore di blackjack è puramente mnemonico, e per quanto il gioco possa risultare meno emozionante, in molti lo considerano un vantaggio.

Lukas

Lukas

Capo redattore

Luca è uno dei principali autori qui su Casinoble ed è entrato nel mondo del casinò grazie alla sua passione per il poker online. Inoltre, Luca è un fan accanito delle scommesse sportive. Qui su Casinoble, potrai trovare articoli realizzati da Luca in merito a: giochi con croupier dal vivo, scommesse sportive e strategie di scommessa.

Most Recent News

Ottieni le ultime informazioni