I giochi dei casinò sono truccati? – parte 2

Per quale motivo i casinò riescono a prosperare quasi indisturbati nonostante l'ingente mole di giocatori che ogni giorno cerca di “sbancarli”? Prima o poi, qualsiasi giocatore metterà in dubbio l'effettiva legittimità del proprio casinò. Sia per colpa di una seduta di gioca particolarmente sfortunata, o magri per la semplice frustrazione della quale cadono vittime moltissimi giocatori, i dubbi intorno alla trasparenza ed al regolare funzionamento dei giochi di casinò saranno una parte integrante dell'industria del gioco d'azzardo.

Il gambling oltre le percentuali

Nella prima parte di questa rubrica, abbiamo guardato da vicino il vecchio adagio sul quale poggia ogni singolo business nel campo del gambling: il banco vince sempre. Abbiamo cercato di capire per quale motivo vincere nel lungo termine contro un casinò sia quasi impossibile, e se ci siano veramente i presupposti per pensare a qualche “imbroglio” da parte dei gestori delle sale di gioco. In questa seconda parte, ci concentreremo su una domanda in particolare, la stessa con la quale abbiamo chiuso l'articolo precede: se il banco vince sempre, che senso ha giocare?

Tanto per cominciare, il margine della casa non è sempre lo stesso, e varia non solo a seconda del gioco, ma anche della variante alla quale si sta giocando. In secondo luogo, mentre alcuni giochi dei casinò non lasciano margine alcuno per la bravura del giocatore (uno di questi esempi possono essere le slot machine), ci sono altri giochi come ad esempio il blackjack o il video poker, nel quale ad influenzare il margine del banco c'è anche l'esperienza e la bravura del giocatore.

Il blackjack ad esempio, offre al casinò un margine molto variabile, che varia fra lo 0,28 ed il 2%. Nella roulette, il vantaggio del banco è del 2,7% nella versione Europea, e del 5,26% in quella Americana. Nel Keno, si arriva addirittura al 30%. Il video poker è un caso molto particolare, perché con una buona strategia si può non solo annullare il vantaggio del banco, ma addirittura portarlo a favore del giocatore.

Il poker e l'eccezione

Per quanto riguarda il poker online, nelle versioni più tradizionale come il Texas Hold’em o il Poker Italiano, le cose cambiano. Tecnicamente, sebbene in quel caso il banco vinca a prescindere, poiché trattiene una parte della quota d’entrata di ogni giocatore, non si sta strettamente giocando contro un casinò, ma contro altre persone. In quel caso, la nostra conoscenza del gioco, della matematica, e persino la nostra abilità di capire che tipo di giocatore abbiamo davanti, il tutto unito a delle solide basi di money management, può davvero fare la differenza. Chiunque stia cercando un’esperienza che vada al di là del puro intrattenimento, e voglia provare ad esplorare la componente “speculativa” di questi giochi di casinò, dovrebbe puntare decisamente uno di questi giochi.

Non neghiamo che esista la possibilità di imbattersi in casinò truccati, soprattutto quando si gioca online. Crediamo comunque sia che il rapporto sia enormemente sbilanciato a favore degli operatori onesti, legittimi, e che non sia certo difficile trovare casinò di questo tipo.

Lukas

Lukas

Capo redattore

Luca è uno dei principali autori qui su Casinoble ed è entrato nel mondo del casinò grazie alla sua passione per il poker online. Inoltre, Luca è un fan accanito delle scommesse sportive. Qui su Casinoble, potrai trovare articoli realizzati da Luca in merito a: giochi con croupier dal vivo, scommesse sportive e strategie di scommessa.

Most Recent News

Ottieni le ultime informazioni