Categories
blog

Lo sfondo del sistema di roulette Fibonacci

Il metodo Fibonacci: la storia

Il metodo Fibonacci prende il nome da Leonardo Pisano (1175-1250) il quale, all’inizio del 1200, individuò una particolare serie numerica. Il sistema, fondamentalmente, prevedeva di calcolare ogni numero successivo come il risultato della somma dei due precedenti, fino all’infinito. Tale sequenza trova applicazione pratica in natura e in molti altri ambiti.

Nell’ambito del gioco d’azzardo, il sistema Fibonacci è divenuto uno dei metodi più utilizzati e attendibili. Questo grazie alle sue basi empiriche.

Va sempre ricordato che non esiste un sistema di gioco da casinò in grado di assicurare la vittoria. Infatti stiamo pur sempre parlando di un ambito (il gioco) nel quale la variabile “fortuna” gioca un ruolo determinante.

Come funziona il metodo Fibonacci

Nel metodo Fibonacci roulette, ogni numero è il risultato della somma dei due numeri precedenti.

L’applicazione di questa sequenza consente di scommettere in modo economico e progressivo.
Infatti l’entità della scommessa cresce lentamente, il che richiede un maggior numero di giri per arrivare al completamento della sequenza.

In caso di vittoria, il sistema Fibonacci prevede che la sequenza proceda. Si dovranno sottrarre i due numeri precedenti nella sequenza e si dovrà scommettere sul nuovo numero risultante dall’operazione di sottrazione.
In caso di sconfitta, invece, si procede ad aumentare la somma scommessa nel round successivo, seguendo una precisa successione.

Fibonacci Roulette Italia

Pregi e difetti del metodo Fibonacci

Tra i pregi del metodo va sicuramente segnalato il basso livello di rischio.
Infatti la somma scommessa aumenta con gradualità e moderazione. Ciò consente di tenere sempre sotto controllo la quantità di denaro giocata.
Per contro, sarà necessario giocare diverse mani per riuscire a completare la sequenza.  

Ma veniamo ai difetti. Il primo è la puntata massima. Infatti il metodo funziona per un determinato tempo e spesso si raggiunge il limite di scommessa imposto dal casinò.
Altro svantaggio è che la strategia può risultare noiosa. Potendosi ammortizzare solo due perdite, è possibile rimanere “ingabbiati” all’interno di una medesima sequenza per molto tempo.

Per concludere

Il sistema Fibonacci, come tutti i sistemi utilizzati per giocare alla roulette e a qualsiasi altro gioco d’azzardo, non è in grado di assicurare vincite stabili e continuative.
Per contro, è pur vero che è un metodo per tenere sotto controllo le eventuali perdite e massimizzare le chances di guadagno, sfruttando un modello scientifico.  

Avere una precisa strategia di gioco alla roulette è importante, soprattutto quando essere performanti fa la differenza.
Va però sempre tenuto presente che la tattica infallibile non esiste e che, in questo ambito, un ruolo fondamentale e insostituibile viene giocato dalla fortuna.
Qualunque sia il vostro sistema, l’appoggio della buona sorte sarà sempre essenziale.